Alma Salerno-Napoli, decide il gol di Bruninho / Le parole di De Riggi

La zampata di Bruninho regala i tre punti nel derby. Termina uno a zero in favore dei granata di De Riggi il
match clou del penultimo turno stagionale. Una conclusione precisa a inizio ripresa del sudamericano manda in visibilio le tribune del PalaTulimieri, regalando al proprio tecnico un successo di spessore al cospetto di una delle formazioni più quotate del panorama giovanile.
Bruninho, Romano, Guariglia, Consiglio. E ancora: Teruya, Nittoli, De Riggi jr, Marino, Amato, Carafiello.
Alcuni andati via presto, altri giunti fin troppo tardi. L’under19 saluta il pubblico amico con un successo di
misura contro la corazzata Napoli. Davanti agli occhi vigili del senior – presenti il paraguaiano Rotella e il
venezuelano Bello, rinforzi del mercato invernale – i granatini fanno la voce grossa, caricati dalle
responsabilità dei colleghi con qualche trascorso in più. Di fronte gli azzurri di Rodolfo Fortino –
protagonista con la maglia azzurra nel massimo campionato – uno che di esperienza, tenacia e tecnica ne ha da vendere. Nel primo tempo sono poche le emozioni: Guariglia fa buona guardia sulle sortite di marca
azzurra. Bene anche gli ospiti in copertura, bravi a chiudere le verticalizzazioni per i tagli di Romano.
Nella ripresa, al terzo minuto di gioco, il sudamericano Bruninho colpisce con un preciso rasoterra di destro,
che inganna il pipelet partenopeo e decide le sorti dell’incontro.
Un bel regalo per il tecnico De Riggi, che chiuderà con la trasferta di Avellino l’avventura sulla panchina
granata.
DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE IVAN DE RIGGI“Siamo partiti tra mille difficoltà.
Comporre l’organico non è stato facile. Il nostro percorso ha preso il via a dicembre, quando si è andato
formando il giusto amalgama tra i ragazzi. Feldi e Napoli sono due squadra di caratura importante e i
successi maturati spingono a pensare che quanto costruito finora vada nella direzione di porre le basi per il
prossimo anno. La società ha creduto in me e ne sono orgoglioso. Il futsal a Salerno deve guardare oltre il
compitino attraverso un lavoro certosino di programmazione. Adesso chiudiamo con la trasferta di Avellino:
la Sandro Abate rappresenta un’altra sfida suggestiva”.

Under19, vittoria ad Acerra per Consiglio e soci. Le parole di De Riggi

L’under19 trionfa anche ad Acerra. Termina dieci a tre in favore del cinque di De Riggi la gara valida per il ventiquattresimo turno del campionato nazionale di categoria. Si conferma uno degli attacchi più prolifichi del campionato: con le dieci marcature all’Acerra sale a 129 il novero di realizzazioni del 2021/22. Meno quattro dal Benevento capolista.

Numeri impressionanti per un organico che è andato via via amalgamandosi e che, in questo girone da ritorno, gira a ritmi da prime posizioni. Triplette per i brasiliani Teruya e Bruninho. Ok Nittoli (doppietta). A segno anche Marino e Romano.

Ultime due di campionato contro Napoli e Sandro Abate, vetrine importanti che aumenteranno il bagaglio d’esperienza del cinque granata. Salerno in campo già mercoledì contro i cugini patenopei. Sfida in programma al PalaTulimieri alle ore 19.

Così il tecnico salese dell’under19 De Riggi: «Ho rivisto la squadra che ha ben figurato nel girone di ritorno. La partita non è mai stata in discussione, anche se i leoni hanno ruggito per primi. Abbiamo condotto bene sia primo tempo che ripresa. Sto dando minutaggio all’intera rosa. I ragazzi hanno bisogno di minuti nelle gambe in vista del big match contro Napoli del prossimo turno».

Alma-Colleferro, il racconto della gara

Aggressiva, sporca, vincente. L’Alma Salerno porta a casa l’intera posta in palio contro la Forte Colleferro. Termina quattro a tre in favore dei granata la gara di cartello del diciannovesimo turno. Davanti ad alcuni studenti dell’indirizzo sportivo dell’istituto Severi, i ragazzi di Mainenti offrono spettacolo, peccando di precisione ma non lesinando giocate di grande futsal. Le reti, nella prima frazione, di Milucci e Forte. Alla ripresa l’ex Napoli fa e disfa: gol ed espulsione. La decide sulla sirena un rasoterra del sudamericano Morgato.

TORNA FUSCHINO – La prima nota lieta arriva dai pali: ritorna – con la fascia da capitano sul braccio, complice l’assenza di Spisso – titolare Fuschino, fuori dai radar a causa di un infortunio. La verve e l’esperienza del portierone partenopeo, a sei mesi dall’ultima gara ufficiale, guidano i compagni in fase di manovra. Quartetto di movimento composto da Bello, Milucci, Cerrone e Madonna. Fiocco azzurro per l’ex Benevento, ai quali vanno gli auguri della società per la nascita del piccolo Mario.

GRANATA ALL’ATTACCO – Di fronte la Colleferro del navigato tecnico Paolo Forte, voglioso di bissare il rocambolesco successo dell’andata (caratterizzato dagli errori dell’inesperto Morell tra i pali). Mainenti vuole una squadra ordinata e i granata si dimostrano aggressivi fin dai primi minuti di gioco sull’asse Madonna-Cerrone. Dea bendata e imprecisione tengono però in stallo l’incontro. L’occasione più ghiotta capita tra i piedi di Morgato: il mancino del sudamericano viene però neutralizzato dal pipelet laziale. Al palazzetto vige la regola del gol mancato gol subito: a metà frazione, infatti, il classe ’97 Forte conclude preciso alle spalle di Fuschino con un bel diagonale.  Al 15’ va a centimetri dal pari Madonna: il destro del calcettista non trova la porta di un soffio. Un minuto più tardi sia Cerrone che Milucci falliscono un facile tap-in dopo il rasoterra delizioso apparecchiato da Bello. La porta avversaria sembra stregata: a spezzare l’incantesimo il sigillo di Milucci, che gela la panchina ospite con una bella conclusione sottomisura. Quando l’ex Napoli parte palla al piede è un piacere per gli occhi. Il bomber granata si rende protagonista prima della sirena, centrando un palo che grida ancora vendetta.

MILUCCI FA E DISFA – Nella ripresa l’Alma continua a tenere il pallino del gioco. L’imprecisione, però, la fa ancora da padrona, con Madonna e Milucci che non s’intendono negli ultimi metri. Al 7’ Fuschino è reattivo sulla conclusione a botta sicura del 22 ospite, alzando sulla traversa il possibile vantaggio degli uomini in maglia rosanero. Il vantaggio granata arriva al 10’: Bello, improvvisato muro difensivo, lancia il contropiede che Milucci finalizza punendo il pipelet ospite. L’Alma sembra giocare sul velluto: la rabona del suo numero 30 trova la risposta della retroguardia ospite che – con Forte – prova a ripartire. Il calcettista avanza palla al piede ma viene steso con un brutto tackle dall’ex Napoli, che va anzitempo sotto la doccia. Rosso diretto e Alma in quattro uomini per due minuti. C’è da soffrire ma gli uomini di Mainenti fanno buona guardia. E, anzi, ristabilita la parità numerica, calano il tris con un indemoniato Madonna.

Un tacco di Stefano Forte, però, anima il finale di gara. Il capitano dei rosanero beffa Fuschino, ingannando il portierone granata deviando la naturale direzione della sfera. A un giro di lancette Tiroli trova addirittura il gol del pari con un tocco sottomisura: dimenticato dalla difesa granata il classe 2004 conclude indisturbato alle spalle di Fuschino. Sembra l’ingiusta conclusione per un match che l’Alma aveva dominato. Non è dello stesso avviso Morgato. Il talentino sudamericano, a due secondi e otto decimi dalla sirena, buca incredibilmente la porta della Forte Colleferro con un diagonale micidiale. Pubblico in visibilio e Alma in paradiso.

Alma-Colleferro, in palio punti play-off

Incroci con vista play-off. L’Alma Salerno sfida la Forte Colleferro nel diciannovesimo turno del campionato di serie B girone F. La sfida, in programma al PalaTulimieri, prenderà il via sabato 9 aprile alle ore 16.

I granata tornano in campo dopo la pausa, quasi un mese dopo l’ultima gara di campionato – disputata sul campo dell’Amb Frosinone-. C’è grande entusiasmo in seno al gruppo granata, voglioso di riscattare la sconfitta (cinque a tre) rimediata all’andata e firmata degli uomini di Paolo Forte.

L’Alma è reduce da un percorso esaltante, che ha permesso a Mainenti di scalare posizioni nel girone. Se i granata, a quattro turni dal gong, sono terzi, è merito dei successi – ottenuti contro Frosinone, Real Dem, Caserta e Trilem – delle ultime giornate.

Mainenti dovrà fare a meno degli squalificati Spisso e Costigliola, espulsi in occasione della trasferta in terra ciociara. I calcettisti dovranno scontare un turno di stop. Tra i pali salgono le quotazioni di Marco Fuschino: l’ex Frattese, a lungo lontano dal campo, dovrebbe prendere posto alle spalle della difesa.

Fischio d’inizio affidato ai sigg. Antonio D’Addato e Francesco Decorato di Barletta. Crono gestito dal sig. Sante Garofalo di Battipaglia.

La gara verrà trasmessa dall’emittente locale LiraTv, sul canale 15.

U19, kappaò indolore a Benevento, le parole di Ivan De Riggi

L’under19 cade contro il Benevento capolista. I granatini, guidati in panchina dall’allenatore salese De Riggi, escono a testa alta dal PalaTedeschi con il punteggio di quattro a uno. In rete bomber Consiglio.

Un solo gol all’attivo per l’under19, che va sotto nel primo tempo due a zero (un autogol), gettando alle ortiche diverse occasioni utili per passare avanti. Nella ripresa, complice lo svantaggio, la squadra granata pressa e va a segno grazie al solito Consiglio. Sono stati, però, troppi gli sbandamenti in fase di manovra, con i sanniti abili a rubar palla e ripartire, imprimendo il proprio ritmo in coda all’incontro.

Si interrompe così la striscia di sei vittorie consecutive, che aveva contraddistinto la seconda parte di stagione del team salernitano. I granata torneranno nuovamente in campo domenica 10 aprile ad Acerra contro i pari età del Leoni.

DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE IVAN DE RIGGI – “Non è stata sicuramente la nostra migliore prestazione. È mancata la giusta determinazione. Abbiamo creato una mole importante di occasioni nel primo tempo e in questo sport – se non fai gol – ti si ritorce contro. Credo, però, che dopo una striscia di risultati così importante solo la capolista avrebbe potuto dare filo da torcere ai miei ragazzi”.

U19 Alma Salerno-Feldi Eboli, le parole di Ivan De Riggi

Netta affermazione casalinga per l’under19. I granatini, guidati in panchina dal tecnico Ivan De Riggi, maturano i tre punti al cospetto dei pari età della Feldi Eboli. Termina, infatti, con il punteggio di dieci a sei la gara valida per il ventitreesimo turno del campionato nazionale under19. Nella cornice del PalaTulimieri di Salerno, i giovani con il campanile del Duomo sul petto strappano una vittoria di muscoli e sostanza, al cospetto di un’altra squadra in forma come quella della Piana del Sele. Di fronte all’ex Antonio Melillo – laureato vicecampione d’Italia u19 lo scorso anno proprio con la casacca granata – il gruppo di De Riggi ben figura, non lesinando ottime costruzioni di prima dalla propria metà campo. Il risultato con cui è andata in archivio la gara, però, è molto più complesso di quanto possa sembrare. Dietro ai numeri, infatti, c’è l’ottimo piglio iniziale con cui i granata si sono portati sul doppio vantaggio, il ritorno degli avversari e il recupero delle energie necessarie, sponda salernitana, per chiudere in scioltezza un finale incandescente. L’under19 tornerà in campo mercoledì 6 aprile: di fronte un altro avversario ostico come il Benevento, capolista del raggruppamento N. La gara – recupero della quindicesima giornata – è in programma presso il PalaTedeschi con fischio d’inizio alle ore 19.

DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE IVAN DE RIGGI – «Partita bella ma complessa, che sottolinea i meriti del gruppo al di là dei numeri. La sesta vittoria consecutiva consegna dati confortanti sul rendimento del collettivo. Siamo sempre stati in vantaggio e questo ci ha permesso di gestire la partita contro un avversario tosto, in orbita play-off. Diamo seguito ai progressi messi in atto già al tramonto dello scorso dicembre. L’attacco gode di ottima salute: non a caso già tre calcettisti hanno sfondato quota 20 reti. Adesso dobbiamo recuperare velocemente energie emotive e fisiche per poter approcciare al meglio un’altra gara difficile come quella contro il Benevento».

Under19 / Sporting Venafro-Alma Salerno, le dichiarazioni di De Riggi

Un’Alma effervescente conquista tre punti sul campo del Venafro e prosegue al massimo dei giri verso la parte conclusiva del torneo. Il successo di platino contro il cinque molisano certifica l’ottimo momento di forma dell’under 19, che matura il quinto successo utile consecutivo e si conferma la squadra più in forma del raggruppamento N.

Termina con il punteggio di tredici a sette in favore del team di De Riggi la gara valida per il ventunesimo turno della manifestazione dedicata agli under19. L’Alma conquista – non senza fatiche – una vittoria che, al di là del punteggio, non deve sottolineare solo i meriti di un gruppo che, soprattutto nella prima frazione, ha sudato sette camicie per avere ragione del proprio avversario. Merito anche a uno Sporting battagliero, che ha giocato a viso aperto senza timori di sorta.

A segno, per i granata, Bruninho (poker), Romano (tripletta), Amato (doppietta), Consiglio (due reti), Marino e Galotta.

Così il tecnico De Riggi nel post partita: “Abbiamo approcciato male la gara. E’ stato un inizio thrilling, con gli ospiti avanti cinque a zero a metà frazione. Dopo la strigliata siamo riusciti a tornare in gara e abbiamo chiuso sotto di uno alla sirena. Nella ripresa è bastato trovare il primo gol per prendere il largo. Non nascondo che il blackout iniziale preoccupa. Salvo la reazione del gruppo, che in settimana ha patito i problemi legati ai lavori sul PalaTulimieri e l’inevitabile slittamento degli allenamenti”.

U19, Alma Salerno-Chaminade Campobasso / Le parole di Ivan De Riggi

Altro giro altra corsa per i granatini. L’under19 conquista il suo quarto successo consecutivo, superando tra le mura amiche una tenace Chaminade con il punteggio di sette a zero.

La gara, pressoché mai in discussione, conferma i progressi dell’organico, che guarda adesso con maggiore convinzione alle ultime cinque tornate del campionato regolare.

Raggiante per il successo ottenuto dai suoi il tecnico Ivan De Riggi, che s’affida ai numeri per snocciolare quanto di buono mostrato dai suoi in questo ventiduesimo turno del campionato nazionale under19 girone N.

“La squadra sta girando a dovere. I ragazzi hanno piena fiducia nei propri mezzi. Siamo il quarto attacco del campionato e, su una rosa di 10 calcettisti di movimento, sono andati a segno 8 atleti. Un altro segnale positivo arriva dal dato sul possesso palla, estremamente superiore rispetto al nostro avversario al quale vanno fatti comunque i complimenti. Guardiamo con rinnovato entusiasmo al futuro”.

I granatini torneranno in campo in un week end interamente dedicato al settore giovanile, complice i turni di riposo del campionato di serie B.

La truppa di De Riggi sarà infatti impegnata sul campo dello Sporting Venafro nella gara utile per il ventunesimo turno.

Amb Frosinone-Alma Salerno, le dichiarazioni di Mainenti

Vittoria di carattere dell’Alma Salerno al PalaSport di Tecchiena. I granata superano con il punteggio di otto a sette l’Amb Frosinone e staccano in maniera netta le inseguitrici per la bagarre play-off. Quattro su quattro per Mainenti, il cui organico mette in mostra un’altra prova convincente, maturando il terzo successo consecutivo lontano dalle mura amiche. Merito anche agli avversari, capaci di tener testa a una delle compagini (numeri alla mano) più in forma del raggruppamento F. Il primo tempo, infatti, si è chiuso con il punteggio di quattro a due in favore del cinque laziale.

Vittoria pesante in chiave play-off: la contemporanea sconfitta della Cioli Ariccia al PalaJacazzi di Aversa contro l’Ap porta gli uomini di Mainenti al terzo posto in classifica, a quattro turni dal termine del campionato. Ora la sosta: si tornerà in campo il 9 aprile contro il Colleferro.

I mattatori della sfida di Alatri sono Spisso (che ha aperto le marcature), Bello (tripletta per il venezuelano, sempre più al centro del progetto granata), Cerrone (doppietta), Morgato e Rotella. Espulsi Costigliola e Spisso.

Domenica in campo l’under19, che ospiterà al PalaTulimieri la Chaminade Campobasso presso il PalaTulimieri di Salerno. Fischio d’inizio alle ore 11.

DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE NANDO MAINENTI«È stata una partita complicata. Vanno fatti i complimenti al Frosinone. Salvo, oltre ai tre punti, la ferocia dei ragazzi nel voler recuperare a tutti i costi il risultato. Abbiamo ribaltato il punteggio in un momento non semplice. Questa gara mi ha fatto scoprire un lato del roster che non conoscevo e che adesso può rappresentare un punto di forza. Avremo bisogno dell’apporto di tutti: non parlo dei singoli perché al centro ci sarà sempre il collettivo».

Spisso e soci, nel mirino il Frosinone

Nemmeno il tempo di smaltire le fatiche della settimana che l’Alma Salerno s’appresta a tornare in campo. I granata di Mainenti saranno di scena ad Alatri, presso il palazzetto dello sport Tecchiena. La gara – valida per il diciottesimo turno del campionato di serie B – è in programma sabato 12 marzo alle ore 16.

Per i granata si tratta del terzo impegno ravvicinato in sette giorni: dopo le convincenti prove contro Real Dem e Trilem, quella contro Collepardo e soci è una sorta di prova del nove per la definitiva consacrazione del gruppo. Mainenti potrà contare su tutti gli effettivi a sua disposizione.

La partita d’andata, giocata al PalaTulimieri, terminò quattro a tre in favore dei granata.

I gialloblù arrivano all’incontro a seguito della sconfitta sul campo della Cioli Ariccia, che rallenta l’assalto ai play-off del quintetto laziale.

Fischio d’inizio affidato ai sigg. Fabio Perez e Davide Salvatore Fonti delle sezioni di Milano e Caltanissetta. Al cronometro il sig. Francesco Pavia di Ostia Lido.

DICHIARAZIONI DELL’ALLENATORE NANDO MAINENTI«Ai ragazzi ho chiesto l’ultimo sforzo prima della sosta. Sarà infatti utile recuperare energie in vista del rush finale. Quella di Alatri è una partita insidiosa: non dobbiamo accontentarci di quanto costruito, sarebbe un grave errore. Il Frosinone ha un ottimo organico e sono sicuro darà filo da torcere a tutti da qui alla fine del torneo».